Magia Salomonica

Magia Salomonica cos’è? Che tipo di rituali si fanno con la magia salomonica e da dove deriva?

Positiva o terribilmente negativa? Demoniaca o angelica? Bado alle stupidaggini e alle improvvisazioni di bassa lega, la magia salomonica è la madre della magia occidentale, sotto il nome salomonica si racchiudono centinaia di grimori, non è una ricetta di cucina, è una scuola di pensiero, uno studio anche pesante se vogliamo che deve essere fatto da ciascuno esperto di magia salomonica che si rispetti. La magia salomonica funziona, questo a prescindere dalle varie teorie, non è certamente l’unica forma di esoterismo ma sostenere il contrario è semplicemente da persone poco informate, così come sostenere che sia legata al male.

Un approfondimento sulla magia salomonica e sui rituali di magia salomonica o salomonici è doveroso, giacché Agatha prende le basi della sua operatività dallo studio di questa specifica tecnica. In realtà naturalmente chiunque approfondisca l’esoterismo come sapere e come ” scienza ” sa perfettamente che la magia salomonica, semplicisticamente nominata, sta alla base della moltitudine di operazioni esoteriche nate nei secoli successivi al medioevo (come la Wicca ad esempio). Basi come il cerchio magico, che vi spiegherò in un secondo articolo. Cos’è la magia salomonica ? La magia salomonica è efficace proprio perchè prende indubbiamente spunto dal celebre testo, Clavis Salomonis, da non confondere con la piccola chiave di Salomone, testo successivo, che è tutt’altra cosa.

Libro di Salomone – La chiave di Salomone

La Chiave di Salomone o Clavis Salomonis è infatti un testo di magia medievale che è stato attribuito erroneamente pare al Re Salomone. Il testo risale al tardo medioevo, così come moltissimi grimori attribuiti a Salomone venivano scritti in questo periodo, spesse volte con la chiara influenza dei Sefer, libri ebraici che racchiudevano il sapere cabalistico e alchimistico (ebraico e arabo). C’è da dire che il sapere magico non è attribuibile ad uno a all’altro popolo, perchè ne nascerebbe una discussione complessa,in quanto è una forma di sapere “aggiunta” poco alla volta. La magia pratica è una forma di sperimentazione costante, un po’ come la scienza stessa, l’uomo tra cent’anni probabilmente sarà capace di scoprire altre galassie, ma di certo l’invenzione dell’elettricità sarà parte integrante di questa prossima scoperta, proprio per un concetto di consequenzialità. Difficile a dirsi ma semplice da pensare. Senza un primo approccio magico ed esoterico, nella fattura di amuleti e talismani nessuno saprebbe perchè scegliere una lega metallica anzichè il rame o l’oro, siamo dunque tutti pronipoti di un sapere antico.

Il re Salomone è il simbolo della magia occidentale, ci sono moltissimi testi a lui attribuiti, e trovare una certa coerenza è difficile, ci sono centinaia di grimori infatti, scritti ed elaborati da diversi maghi, per questo è molto complesso trovare un filo conduttore. Dei principali libri della magia salomonica troviamo il testamento salomonis alias testamento di salomone che narra  il primo contatto di Salomone con gli spiriti ultraterreni. Un secondo libro “chiave di Salomone” e un terzo che spiega cosa si deve fare quando si entra in contatto con questi spiriti, classificandoli secondo una specifica gerarchia e funzionalità. Un ultimo testo importantissimo è il Lemegeton,vi è la classifica degli spiriti infernali. Secondo il concetto magico alcuni spiriti fanno parte di diversi settori operativi, nel Lemegeton si parla di funzionalità pratiche, attraverso questi spirito. Per esempio lo spirito che insegna a cercare un tesoro nascosto può essere letto in senso metaforico, non sarà un tesoro reale, non saranno monete d’oro, ma qualcosa di spirituale. Per la storia anche il lemegeton di Salomone può essere considerato molto importante, nonostante la vicinanza con la parte oscura della magia salomonica. Nella chiave di Salomone è descritto il sistema per accedere a realtà alternative.

La magia salomonica dunque si può ricondurre dunque al testo della Chiave di Salomone, esistono naturalmente diverse traduzioni, alcune molto diverse da altre. L’originale non era probabilmente un testo latino o in italiano volgare, del 1400/1500 come altri dicono. Anche se molti testi sono datati più avanti nel tempo, sappiamo che esiste un particolare testo manoscritto greco che risale al XV secolo e tale manoscritto è senza dubbio strettamente collegato.

Pentacoli – Pentacoli di Salomone – Pentacoli magici

La cosa più interessante contenuta nei manoscritti è senz’altro la prima visione dei pentacoli magici, pentacoli di Salomone che sono arrivati sino ai giorni nostri. Altra cosa è il sigillo di Salomone.

Ma cos’è il pentacolo? Il pentacolo magico è un pezzo ci metallo, pergamena o carta, dipende da quale tipologia di pentacolo trattiamo, che racchiude delle iscrizioni magiche a loro volta spesso dentro una stella a cinque punte (da qui pentacolo, penta uguale cinque) . Portiamo ad esempio oltre i pentacoli di protezione facenti parte dei pentacoli planetari il più famoso : il pentacolo di Venere.

Il pentacolo di Venere viene utilizzato normalmente per l’amore, deve essere “fabbricato” da mani esperte, quindi da operatori esoterici che conoscano bene la magia salomonica, e si presenta in diverse versioni, sia con la stella a cinque punte che con la clessidra. Le iscrizioni presenti nel pentacolo di Venere, pentacolo planetario per eccellenza, sono i nomi degli spiriti legati  a venere.

Non pretendendo di annoiare nessuno con dettagli di traduzioni passate di mano in mano, veniamo al dunque nel discutere della grande Magia Salomonica. Nelle operazioni esoteriche a stretto contatto con il cliente assistito, è necessario concordare un “dizionario” esoterico di facile comprensione per tutti. Mi si potrebbe difatti chiedere su quale manoscritto precisamente si basa la mia operazione magica, o ancora se reputo corrette le trascrizioni delle edizioni mediterranee, ma cio’ significherebbe andare molto al di fuori del seminato, poichè la cosa che interessa maggiormente al cliente è riuscire ad ottenere un vantaggio da tali operazioni. Per quanto concerne i riti di magia salomonica per l’amore come il rituale di Venere spiego nel dettaglio in un altro articolo. Ciascuno è libero di scegliere la sua iniziazione esoterica, certamente il fatto di non aver studiato le basi vive della pratica esoterica non fa onore a nessuno, ma lasciamo pensare pur qualche stolto che esistano persone che con il solo pensiero della mente riescono a risolvere i problemi altrui… chi è disposto a credere a questo è probabilmente irrecuperabile. Si compie spesso l’errore di credere l’esoterismo molto lontano dalla ragione, così non è.