Astrologia esoterica

Astrologia esoterica, a cosa serve? Che corrispondenze ci sono tra il mestiere dell’astrologo e quello dell’esoterista?

Non parleremo nello specifico dell’astrologia esoterica di A. Baley o di concetti di esoterismo alti rispetto alla pratica magica a cui siamo interessati, parleremo invece della funzione dell’astrologia nella magia e nella ritualistica. La figura dell’esoterista può fondersi con quella dell’astrologo? O viceversa è più corretto?

E’ necessario fare un distinguo, l‘esoterista è l’operatore esperto che mette in opra azioni magiche volte a modificare cio’ che risulta problematico per una persona, sia esso l’amore, la socialità, il lavoro e altro. L’astrologo, o l’astrologa per par condicio, è una figura esperta nella lettura degli astri, in relazione all’individuo, lettura che comprende moltissimi aspetti e che fotografa la potenzialità degli accadimenti. In che modo quindi le due cose sono correlate? Da una parte abbiamo l’osservatore, dall’altra l’esecutore. Consideriamo quindi due figure distanti tra loro, con unica relazione lo scambio di informazione. Nulla vieta all’astrologo di appassionarsi d’esoterismo, seguire dunque un percorso iniziatico ed operare rituale, così come nulla lo vieta al Medium, figura che può mettersi in contatto con l’altra dimensione, o al cartomante, ma di per se tutte queste specifiche figure esulano dal concetto di esoterista, o di ritualista.

Scendendo nel dettaglio, l’astrologia è di grande aiuto poichè, se compiuta da professionisti e studiosi di ottimo livello, ci da una visione completa e dettagliata non solo di cio’ che accade, ma anche dei tempi (legati dunque ai transiti)  e ci avvisa dei periodi migliori o peggiori per poter raggiungere un risultato.

Per la mia esperienza di esoterista, con basiche conoscenze dell’astrologia, materia enorme, difficilmente l’astrologo/a diventa operatore, poichè sono due materie con nature differenti, anzi, diciamo pure che lo studioso di astrologia comprende le potenzialità di alcuni transiti ostili nella loro superiorità rispetto al volere individuale, e li accetta così come sono.

Nella mia personale visione dell’astrologia non è da leggere un transito pari ad una condanna, ogni pianeta, in relazione ai nostri pianeti radix, agisce con una forma di condizionamento potenziale, non sempre è detto che a un passaggio ostile di Saturno sulla Venere natale si ha una separazione, così come non è detto che una buona congiunzione porti necessariamente denaro, dipenderà molto dalla persona, e da cio’ che fa per modificare la sua vita. Nemmeno le carte sono una condanna, sono tutti spunti di riflessione che dovrebbero aiutarci nel trovare la miglior strada.

In pochi casi, qualora sia chiarissima la posizione contraria delle stelle, non è il caso di agire esotericamente, per queste motivazioni sarebbe davvero l’ideale prima di eseguire un qualsiasi rituale fare un approfondimento attraverso l’astrologia di tutto cio’ che è e che ci circonda.

Io vi invito quindi almeno una volta nella vita a far eseguire un buon tema natale, un tema che non può svolgersi in colloqui di qualche decina di minuti, ma che deve necessariamente prevedere molte ore di lavoro. Ne parlerò in un articolo specifico, per darvi ogni informazione necessaria. Infine quindi riassumendo i concetti esposti, ricordo a voi tutti che il miglior approccio all’astrologia è nell’indagine iniziale, non nel lavoro rituale, gli astrologi più seri e riconosciuti infatti sono distanti dalle ritualistiche e compiono il loro utilissimo lavoro solo in fasi pre-rituali.

SERVIZI DI ASTROLOGIA

Form dedicato a chi richiede servizio astrologico, compilare con cura e indicare eventuali richieste specifiche


se non certo mettere indicativo
inserire la prov. natale più vicina